Skip navigation

ila e gli specchi

Siamo nel 2016, sei felice?

No.
Perché?
Nulla cambia.
E allora che senso hanno le tue parole di conforto?
Cerco di essere gentile con l’alterità. Imparo ad amare il prossimo.
O forse vuoi essere amata tu?
Può darsi.
Mi dici cos’è che non va?
Nulla. Va tutto bene. Ho un tetto. Mangio tre volte al giorno. Qualche affetto. Qualche ebrezza maudit quando ne ho voglia.
Eppure?
Non sono felice.
Non ti senti in colpa?
La colpa è una questione cristiana, non sono cristiana.
Sei atea?
Neppure.
Allora in cosa credi?
Nell’immensità del cosmo. Nella nullità dell’uomo.
Ed è di questo che soffri?
No. O forse sì…
Tu hai un problema, ti fa ribrezzo l’umanità eppure è da lì che provengono le conferme che cerchi.
Non cerco conferme.
Non è vero.
Dici che cambierebbe qualcosa se avessi una qualche forma di riconoscimento?
Tutto.
No, non credo.
Non credi?
Non credo.
Io credo di sì. Tutto cambia se il mondo ci riconosce per ciò che facciamo, ciò in cui crediamo, ciò per cui trascorriamo notti insonni e rinunciamo alla spensieratezza in funzione di un miglioramento possibile.
Nulla cambia. Hesse dice che la gloria non conti nulla. Che sia cosa da poco cercare i riconoscimenti in questa vita. Si anela all’eternità. Solo chi anela all’eternità ha dignità d’essere. Solo chi anela all’eternità può pienamente essere.
Cos’è l’eternità?
Non sentire più il peso del tempo.
Mi pare tu lo avverta sin troppo…
Quel che mi fa soffrire è vivere di apparenze. Quel che mi fa soffrire è illudermi davvero che sia questo io, questo ego che adesso io appaio, a desiderare, sperare, deludere, deludersi. Quel che mi fa soffrire è la percezione del tempo. Se il tempo fosse sospeso io sarei l’eternità.
Dovresti divenire indifferente alle sconfitte e ancora non lo sei.
Non esistono sconfitte né vittorie, non esistono gradini. I piani sono interpenetrabili e interdipendenti. Ogni cosa si sovrappone all’altra. Non c’è un sopra e un sotto. L’illusione cartesiana dell’estensione è un preconcetto monodimensionale.
Vorresti farmi credere che ti sarebbe indifferente vivere ai bordi di una strada o in una casa riscaldata? Essere un corpo sano, giovane, vigoroso o essere pingue, malata, abbruttita dai segni di un tempo ferale? Scrivere per nessuno o scrivere pubblicando libri?
No, non mi è indifferente, è fondamentale. E qui mi riconosco debole, se non addirittura sconfitta.

© i. p.

 

8 Comments

  1. Ho fatto un po’ di casino e non appare qui il pingback… ma volevo dirti che ti ho citato in un post su “i discutibili”, per la precisione questo post. Sono Max… Coso… come ti pare! 🙂 E tu scrivi da dio.

    • Grazie Max! Poi l’ho cambiato il post, di poco ma l’ho cambiato, infatti non l’ho ancora condiviso su Facebook per questo. Ho letto il tuo, bellissimo. Sono ossessionata dal tempo, sì, in realtà sono il Bianconiglio! 🙂

      • Domani parliamo del tempo e di Maya, la grande illusione dei buddisti… 🙂 Forse riesco a incuriosirti e chissà. Magari un’ossessione diventa una passione… 🙂

  2. Sai, il tuo commento è stato fondamentale, alla fine ho deciso di pubblicare 2 versioni, quella più dialogica e quella più filosofica. 😉

    • Sono onorato Ilaria, davvero… Credo sinceramente tu abbia il “fuoco”. E se mi dici che qualcosa scritto da me ti ha “influenzato”, beh… sono senza parole! Ma so che sei “umana” e quindi aspetto di vederti domani per parlare di tempo, spazio, e quant’altro serve per “comprendere”

      • Grazie di cuore, davvero. M’interessa approfondire il discorso e anche le religioni e filosofie orientali mi affascinano molto (uno dei miei grandi sogni è starmene un mese in Nepal, dov’è nato Siddharta). Per il momento le conosco solo filtrate dal pensiero filosofico (comunque occidentale) di Herman Hesse e Arthur Schopenhauer. A domani!

  3. Ciao Ilaria, è la prima volta che scrivo su WordPress e ancora non ho capito bene come fare… È anche la prima volta che ho modo di leggere una tua riflessione e l’ho trovata affascinante… Vorrei condividere con te una riflessione che mi è sovvenuta leggendo le tue parole. Mentre leggevo il mio pensiero è volato all’arte, del quale stavo cogliendo un’altra forma di manifestazione e, connesso con questo pensiero, mi è tornata in mente una splendida tesi di Hans Jonas sull’arte; secondo Jonas l’arte è ciò gli uomini creano per sfuggire al tempo ed all’oblio, per salvare qualche cosa e renderlo – virtualmente – eterno. Ecco che allora mi ritornano in mente le tue parole e penso che l’arte possa essere una delle esperienze di senso di un’esistenza, ciò che – come diceva Hans-Georg Gadamer – mettono l’uomo di fronte a ciò che è, senza scampo, senza apparenze, per affrontarsi nella sua contraddittorietà. Insomma, forse l’arte è davvero una delle esperienze di vero senso e di vero “essere” in una vita… se non altro un’esperienza che vale di gran lunga lunga pena di fare.

    Un saluto,
    Riccardo C.

    • Ciao Riccardo, ti ringrazio per il tuo commento che in effetti apre prospettive solo appena sfiorate da questo dialogo in doppia versione. In effetti l’Arte in senso esteso (anche la musica e la scrittura dunque) può rappresentare uno scorcio d’eternità. Poi c’è un passaggio fondamentale: quel salto dall’essenza mistica, e per certi versi terapeutica, dell’Arte all’effettiva capacità di comunicare, è in quel salto che l’eternità rischia di smarrirsi ed è in quel salto che si misura la potenza del suo getto. Accade qualcosa, spesso qualcosa di doloroso come un passaggio nel fuoco, quando si vuol rendere accessibile quel salto.
      Un saluto.


One Trackback/Pingback

  1. […] come ho iniziato, con una citazione riguardante il tempo. Bellissima questa […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: