Salta la navigazione

Tag Archives: cultura

sverginarte

My dear friends, dal 21 al 29 giugno parte il tour con Olivia Balzar e altri artisti di cui vi dirò qui di seguito. Se uno di questi eventi capita dalle vostre parti non perdetevelo assolutamente!

Sabato 21 giugno

https://www.facebook.com/sverginarte

La performer Marked Melody ha ideato:
Svergin_Arte – Arte in Azione a Torino, 21 giugno 2014 @ VARVARA FESTIVAL “Festa della Musica” – San Pietro in Vincoli

“Svergin_Arte” saranno presenti:
★ Ilaria Palomba – Scrittrice, poetessa, performer – ROMA – Presentazione del saggio “Io sono un’opera d’arte – Viaggio nel mondo della Performance Art
★Luigi Annibaldi – Scrittore e insegnante – Scuola di scrittura Omero (ROMA) presenterà il suo libro “SUSHI PIN UP” e farà ciò che vorrà!
★Olivia Balzar – Scrittrice e poetessa – ROMA
★Vega Roze Scrittrice – TORINO – Presentazione del libro “La Quadratura del Cerchio”
★ Pino Olivieri ) Scrittore – TORINO – Presentazione di STELLINE E STELLETTE
★Alan Mauro Vai di Eidos Teatro Torino presenterà la sua opera teatrale: “SARAH & LUCA – An Entropic Love Story” by NUDI – Nuovi Drammaturghi Indipendenti.

★PERFORMANCE ART ★
★by Olivia Balzar & Ilaria Palomba
★by Ilaria Palomba & Marked Melody
★MUSIC BY Fed Conti –

VARVARA FESTIVAL on fb:

https://www.facebook.com/profile.php?id=517782758297958&ref=ts&fref=ts

 

Domenica 22 giugno

Presentazione di Io sono un’opera d’arte. Viaggio nel mondo della performance art (Edizioni dal Sud), a Vercelli presso Circolino Porta Torino, corso Marcello Prestinari, 193
Presenta Olivia Balzar
Dj set

 

Martedì 24 giugno dalle ore 21

Ex-Caserma Liberata – Via Giulio Petroni 8/C – Bari

Ilaria Palomba e Olivia Balzar in: Poesia di sangue (Un rito pagano in cui entrare in contatto con la Poesia attraverso il fuoco delle candele e il rosso inchiostro del corpo) a seguire Open Read: Poesia in libertà.

https://www.facebook.com/events/1424540897824928/?context=create&ref_dashboard_filter=upcoming&source=49

 

Martedì 1 luglio dalle ore 22

Il Primo luglio a partire dalle 21, sul palco del Rainbow Bar, gestito anche quest’anno dal Gay Center all’interno della Festa dell’unità in via di Porta Ardeatina a Roma, si svolgerà il Rainbow Love reading and music. Un reading, intervallato da dj set di Giacomo Davanzo, che esprima l’amore in tutte le sue forme, oltrepassando i generi. Massimiliano Ciarrocca (prossima pubblicazione con Fazi), Ilaria Palomba (Fatti male, Gaffi), Flavia Ganzenua (La conta delle lentiggini, Caratteri Mobili), Luigi Annibaldi (Sushi pin up, Omero), Angela Botta, Giorgia Mastropasqua, Andrea Bocchia e Gino Falorni, leggeranno i propri scritti sul tema Rainbow Love. Il tema sarà l’Amore diverso, Amore senza discriminazioni.

Avete una storia di un amore diverso da raccontare? Questo è il vostro momento.
Oltre al reading è previsto un contest dove verranno letti i migliori racconti e poesie che chiunque potrà inviare sul tema Amore diverso, Amore senza discriminazioni.
Un attore, ospite del Rainbow Love, reading and music interpreterà le storie più riuscite!
Per partecipare al concorso Rainbow Love Reading, i testi devono essere inviati all’indirizzo: rainbowlovereading@gmail.com, specificando nel corpo della mail se si tratti di poesia o narrativa. Unica regola per l’invio delle opere: non bisogna superare le due cartelle (4000 battute spazi inclusi) per la narrativa e i trenta versi per la poesia. Scadenza per l’invio: 27 giugno ore 23:59.
Premio: il primo classificato per ogni categoria, vedrà il suo testo letto in pubblico da un attore e si aggiudicherà una bottiglia di Primitivo di Manduria.
http://www.omero.it/omero-magazine/segnalazioni-di-o/rainbow-love-reading-and-music/

bozza-Copertina-Rainbow-Love-Reading


locandina corretta palomba

 

 

Il 13 maggio, alle 19,00, presso la Mediateca Regionale Pugliese (Bari, via Zanardelli, 30), Claudia Attimonelli (Università Aldo Moro di Bari / Mediateca Regionale Pugliese), e Vincenzo Susca (Università Paul Valéry, Montpellier / Cahiers Européens de l’imaginaire), presentano il libro di Ilaria Palomba:Io sono un’opera d’arte. Viaggio nel mondo della performance art (Edizioni dal Sud, 2014). Durante la presentazione verranno proiettate le video-performance di Kyrahm e Julius Kaiser, due tra le artiste contemporanee intervistate all’interno del libro. A seguire una performance dell’artista Miguel Gomez (pittore e performer).

Io sono un’opera d’arte” è un viaggio sociologico e filosofico nelle viscere dell’arte, a partire dal concetto di postmoderno e post-umano, per poi intraprendere un percorso che va dalle avanguardie storiche all’underground contemporaneo. Composto di una prima parte teorica, che attraverso i seminari di Michel Maffesoli su Réalité, Réel, “Réal”, incontrano le teorie di Perniola, Bataille, Deleuze, Baudrillard; e di una seconda parte d’indagine sul campo, con descrizioni di performance e interviste ad artisti più e meno conosciuti: da Franko B a Kyrahm e Julius Kaiser, da Marco Fio-

ramanti ad Antonio Bilo Canella, e molti altri. Il saggio si prefigge l’obiettivo di dimostrare come nel sentire artistico contemporaneo le distanze tra artista, opera e fruitore siano annullate.

«Attenzione all’interiorità e all’immaginario, palingenesi di valori premoderni e tribali, naître-avec, frammentarietà e antinarratività del discorso artistico, queste sembrano essere le caratteristiche delle arti performative postmoderne. Dall’improvvisazione teatrale alla body art, dalla performance art alla gender art, c’è in ogni caso un sentire condiviso, una messa in gioco di un sentire comune, un’etica dell’estetica e una valorizzazione del corpo vissuto in maniera del tutto nuova, rispetto alla modernità. Dal piercing al tatuaggio, dagli aghi dell’artista Ron Athey alla body suspension, dal teatro della crudeltà di Artaud alla Performazione, non si può ignorare che un nuovo modo di comunicare, insieme pre- e postmoderno stia nascendo, o meglio rinascendo, e faccia di questi artisti avanguardie e dei loro corpi opere d’arte.»

Ilaria Palomba con questo saggio intende «mostrare come alcune esperienze artistiche nel campo performativo siano espressione diretta di un sentire condiviso, percorso iniziatico, religione non rivelata ma interiore, legame con l’alterità a più livelli. Queste esperienze sono diverse e utilizzano linguaggi diversi, dal teatro d’improvvisazione alla Human Installation, dalla ferita come arte e superamento dei limiti fisici di Marina Abramovic al rito di passaggio dalla vita alla morte, verso un’altra vita, dalle ritualità orgiastiche di Hermann Nitsch al viaggio nel dolore fisico di Gina Pane e Stelarc.»

ILARIA PALOMBA

IO SONO UN’OPERA D’ARTE.

Viaggio nel mondo della performance art

(2014) n. 152 pagine, illustrato a colori, ISBN 978-88-7553-186-7 – euro 15,00 (i.i.)

Edizioni dal Sud

Via Dante Alighieri, 214 – 70121 BARI

cell. 3407329754 http://www.dalsud.itinfo@dalsud.it