Skip navigation

Image

Le sue mani sanno di anice. È un odore che non proviene dal suo fiato e non ci sono segni nel suo volto di trascorsi alcolici. Sono quelle mani, ora così vicine alle mie. Le sento fortissimo sulle mie labbra, premere contro il cuscino. È un odore che mi fa sentire in gabbia. Me lo ricordo perché la prima volta non sono riuscita a resistergli.

… continua…

© Ilaria Palomba

One Comment

  1. Ah quel tuo culo…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: